PRESENTATO IL CARTELLONE DELLA STAGIONE 2018 - 2019

Mer 02.05.18

TEATRO SOCIALE DI SONDRIO:
PRESENTATO IL CARTELLONE PER LA STAGIONE 2018/2019.

 “Quarto anno di vita del Teatro Sociale e quattro Stagioni che si consolidano: di prosa, sinfonica, danza, cameristica e jazz. Il Teatro gode di ottima salute nella percezione collettiva, nell’affetto dei pubblici variegati che lo frequentano, e anche dal punto di vista della sua sostenibilità economica. Spettacoli di cartellone e spettacoli ospiti raccontano la vitalità di uno spazio attrattivo e accogliente, che nella stagione in corso è stato aperto un giorno su tre - commenta Marina Cotelli, Assessore alla Cultura del Comune di Sondrio -. SondrioTeatro, la Stagione organizzata dal Comune di Sondrio, si presenta con alcuni degli spettacoli più attesi dell'anno e con le nuove regie di spettacoli che hanno fatto la storia, con nomi di grande richiamo, ma sempre nell’ottica di una programmazione di qualità, che non guardi solo alla notorietà di chi sta sul palcoscenico. Musica, storie di sport, comicità completano un’offerta che saprà affascinare il pubblico”. 

  
SONDRIO TEATRO
Spettacolo dal vivo in ogni sua forma per un Cartellone che conta oltre 30 appuntamenti: tante le conferme segno di un indiscusso successo degli anni passati. 
A guidare le scelte artistiche di Sondrio Teatro, infatti, troviamo ancora Fiorenzo Grassi, Direttore Artistico dalla lunga esperienza: in questi anni le sue proposte sono state capaci di arrivare all’animo di tutti, ma con un linguaggio tutt’altro che scontato. Spettacoli raffinati, acclamati e porta voce del più bel teatro contemporaneo. 
“Questa che si aprirà a ottobre sarà la quarta stagione di teatro alla quale mi onoro di collaborare. Quando si ha la possibilità di poter continuare a proporre dei percorsi artistici, inevitabilmente si ritiene di dover alzare l’asticella delle scelte da operare. Una volta prese le decisioni, soddisfatto del lavoro svolto, ti guardi indietro e pensi che l’asticella è sempre stata posizionata ad una altezza importante. Sempre. E riconosci che hai la fortuna di poter dialogare con dei veri e propri intenditori di teatro dalle età e dai gusti diversi ma compatibili. La prossima stagione indagherà le molte facce del teatro contemporaneo partendo dai primi del ‘900 (1895 per la precisione) per arrivare ai giorni nostri, fornendo a tutti noi la possibilità di comprendere meglio la società in cui viviamo. Ma un grande classico non poteva mancare e volutamente lo abbiamo inserito in calendario come ultimo spettacolo. Perché è dai grandi classici che viene la paternità di tanti capolavori del nostro tempo” commenta Fiorenzo Grassi, Direttore Artistico Sondrio Teatro.
 
MUSICA
La seconda grande conferma è la musica: il Teatro Sociale, infatti, sarà il palcoscenico di tantissimi spettacoli musicali proposti come sempre dagli Amici della Musica di Sondalo, dall’Orchestra Antonio Vivaldi (orchestra in residenza) e dal CID.
La prossima Stagione degli Amici della Musica si configura con la riproposizione del repertorio sinfonico classico - commentano Roberto Spagnoli e Lorenzo Passerini, Segretario e Direttore Artistico degli Amici della Musica Sondalo -. Un'apertura di grande impatto con il Boléro di Ravel e i Carmina Burana di Orff (duecento persone in scena) e tante novità come le tre opere in forma di concerto, un direttore celebre come Andrea Battistoni, il balletto, un concerto che si svolgerà  per la prima parte all'aperto per confluire in teatro (Sinfonia funebre di Berlioz) e tanta musica d'oggi e del grande repertorio”.
 
Siamo ancora in fase di allestimento, ma sulla spinta della vasta e positiva considerazione tributata dal pubblico nella stagione appena conclusa contiamo di mantenere quell’impronta artistica così apprezzata per la varietà di proposte, generi musicali, attenzione verso il pubblico giovanile, stimoli culturali - commenta Luca Trabucchi, Direttore Artistico CID -. Novità importante sarà la possibilità di utilizzare il Ridotto del Teatro Sociale per concerti cameristici con organici molto ridotti o solistici e importante conferma sarà la collaborazione con AmbriaJazz”.
 
“Per questa stagione ci proponiamo un concerto dedicato alle musiche di Claudio Monteverdi proposte da Michel Godard, virtuoso del basso tuba e del serpentone, antico strumento usato per accompagnare i cori nelle chiese francesi, in formazione con Luciano Biondini alla fisarmonica, Gavino Murgia al sax e canto e Guillrmette Laurens al canto. Una rilettura delle arie barocche in chiave jazz e contemporaneo nell'anniversario della nascita del compositore (450 anni)” commenta Giovanni Busetto, Direttore Artistico AmbriaJazz.
 
DANZA

Teatro, musica e danza: terza grande conferma di quest’anno. L’Associazione culturale Performing Danza, dopo il successo della prima stagione, presenta la seconda edizione di Sondrio Danza, rassegna nata dalla direzione artistica di Stefania Curtoni e Diana Manea.

La danza racchiude in sé innumerevoli stili e generi che nascono dalla necessità di comunicare attraverso il movimento laddove la parola invece si arresta - dichiara Stefania Curtoni -. Questo è l’obiettivo della seconda edizione di Sondrio Danza che, per la stagione 2018/2019, ci condurrà attraverso la visione di quattro spettacoli dove la danza riuscirà a sorprendere attraverso l’utilizzo di registri innovativi e sempre diversi tra loro. L’apertura sarà affidata all’ormai consueto Galà internazionale, occasione unica per ammirare sul palco del Teatro Sociale ballerini di fama internazionale, ci condurrà attraverso un classico natalizio come Lo Schiaccianoci ed infine ci darà il sapore della danza contemporanea d’autore. Come novità assoluta per la stagione, la direzione artistica ha deciso di inserire nella programmazione una produzione interamente dedicata a bambini e famiglie, ben consapevoli che il vero fulcro di crescita di un pubblico consapevole, sono proprio i giovani spettatori e i loro accompagnatori”.

Quattro stagioni che insieme riempiranno il palco del Teatro Sociale di Sondrio: quarto anno di vita per un Teatro che gode di ottima salute, che ha saputo raggiungere risultati non scontati. Il Teatro vive e incrementa i suoi spettacoli affermandosi luogo capace di proporre una linea culturale che piace. 
 
 
ALPI IN SCENA
La presenza di Alpiinscena alla illustrazione del cartellone per la nuova stagione teatrale è ancora una volta la conferma di come venga esplicitata la sua missione nel campo dello spettacolo dal vivo. Alpiinscena agisce da associazione che a sua volta in qualità di soci raggruppa e sostiene una moltitudine di associazioni culturali, per le quali funziona da tessuto connettivo, da collante, offrendo in primo luogo servizi definibili “di coordinamento”. Diventa allora un’ ovvia conseguenza trovare, programmazione teatrale a parte, alcuni di questi soci presenti anche nell’attuale calendario e penso per esempio agli Amici della musica, all’orchestra Vivaldi, a Performing Danza, al CID, ad AmbriaJazz. Il tutto calato nella nota e altrettanto spettacolare e ininterrotta partecipazione del pubblico” commenta Salvatore Ambrosi, Presidente Alpiinscena
 
Teatro, musica, danza e appuntamenti extra: tutto questo è solo l’inizio di una nuova stagione del Teatro Sociale di Sondrio, un cartellone che si prepara a stupire, commuovere e affascinare il pubblico della nostra provincia.
Ricordiamo, infine, che il Cartellone del Teatro Sociale di Sondrio sarà ulteriormente arricchito da tanti eventi e manifestazioni che si aggiungono a quelli presentati. La nostra speranza è che la proposta possa incontrare il pubblico e anche le persone più giovani per i quali rinnoviamo il progetto - 25, iniziativa che riserva alle persone con meno di 25 anni posti a prezzi vantaggiosi” conclude Marina Cotelli.